I DRAGHI NELL’IMMAGINARIO UMANO

testo e disegni di Elisabetta Gasparri, III ALC del Liceo G. Mazzatinti di Gubbio

I draghi sono creature possenti e maestose con sembianze rettiliane presenti in tutte le culture del mondo.

I draghi sono tipicamente simbolo di forza, potere e ricchezza, descritti come esseri maligni nella cultura europea e come spiriti benevoli in quella asiatica e sudamericana.


In questa mostra sono presenti due esempi di drago: un elmo decorato, proveniente da Firenze, con la testa e le ali di un basilisco e il De Re Militari di Roberto Valturio raffigurante un automa da guerra a forma di “vero drago”.

DRAGHI FAE

Della famiglia dei veri draghi fanno parte i draghi fae (faes, “draghi fata”), questa sottospecie non supera la grandezza di un palmo di una mano.

BASILISCHI

I basilischi sono una sottospecie di viverna, non possono sputare fuoco ma hanno uno sguardo che può trasformare in pietra. Non sono molto grandi e possiedono la testa e il corpo di un gallo, le ali di un pipistrello e la coda di un serpente.

IDRA

L’idra è una sottospecie di drake. Questi draghi possiedono molteplici teste. Secondo la mitologia greca, ogni volta che una testa viene tagliata al suo posto ne crescono altre.

LINDWURM

I lindwurms sono di origine europea e possiedono solo 2 arti. Questi draghi dall’aspetto serpentino sono originari della Germania e di solito diventano molto grandi. Sono simbolo di guerra, pestilenza e altre sventure.

WYRM

I wyrm, d’origine europea, non possiedono alcun arto. Questo li rende dei pericolosissimi e giganteschi serpenti, spesso protagonisti delle opere d’arte vichinghe.

LEVITANI

I levitani sono di origine mediorientale e sono draghi colossali che vivono in ambienti oceanici. Il numero di arti può variare. Questi draghi sono tradizionalmente simbolo di caos e del peccato mortale dell’invidia, secondo la tradizione ebraica e cristiana.

ANFITERE

Le anfitere sono draghi di origine europea. Possiedono 2 ali e un corpo da serpente. Di solito sputano fuoco.

VERI DRAGHI

I cosiddetti “veri draghi” sono di origine europea e possiedono da 6 arti in su: di solito 2 ali e 4 gambe. Nelle leggende classiche potevano solo sputare fuoco ma adattamenti moderni hanno reso questi draghi capaci di possedere qualsiasi potere immaginabile.

VIVERNE

Le viverne sono di origine europea e hanno 4 arti: 2 ali e 2 gambe. Le interpretazioni moderne hanno modificato le abilità di questi draghi.

DRAKE

I drake (dragonetti) sono di origine europea e possiedono solo 4 gambe e, di solito, hanno un aspetto robusto, non sono molto grandi ma la maggior parte delle volte superano un umano in altezza. La versione originale possedeva soltanto la classica abilità di sputare fuoco, ma le versioni moderne hanno acquisito svariati poteri.

KIRIN

I kirin sono una sottospecie di drake di origine orientale. Questi draghi con gli zoccoli sono un incrocio tra un cavallo, un cervo e un rettile. Si dice che appaiano con la nascita o la morte di un saggio o di un governatore.

SALAMANDRE

Le salamandre sono di origine europea e possono avere molte gambe, anche se nella maggior parte dei casi vengono rappresentate solo con 4. Si pensava che questi anfibi magici potessero resistere a temperature elevatissime.

SERPENTI MARINI

All’interno della classe dei wyrm è presente una sottospecie che si è adattata alla vita acquatica: i serpenti marini, i quali crescono fino a raggiungere dimensioni gigantesche.

DRAGHI LUNG

I draghi lung (long), di origine orientale, possono avere molteplici gambe e possiedono svariate capacità: dai poteri d’acqua, a quelli correlati ai fulmini e al vento. Anche in questa tipologia, come in molte altre, gli adattamenti moderni ne hanno modificato i poteri. Sono simbolo di ricchezza e buon auspicio.

QUETZALCOATL

Della famiglia delle anfitere fanno parte i quetzalcoatl, d’origine sud e centroamericana. Sono coperti di piume, che li rendono simili a uccelli con il corpo da serpente. Per gli Aztechi questi draghi erano le divinità protettrici delle arti, di Venere, del vento, dell’alba, dei mercanti e della conoscenza. Il loro nome significa “serpente alato”.

Ora, mettiti alla prova con GiroGiocando!

Per una visualizzazione ottimale, attiva la rotazione automatica e posiziona lo schermo in verticale!

Total Views: 236